Europa
Il mio “blitz” contro i misogini al Parlamento europeo
8 marzo 2017

Oggi ho deciso di celebrare la Giornata internazionale della donna in modo decisamente diverso dal solito. Siccome mi sono particolarmente infastidita per le parole del collega polacco Janusz Korwin-Mikke, che in Aula ha definito le donne “più deboli e meno intelligenti” degli uomini e quindi degne di essere pagate meno, ho deciso di andare nel suo ufficio e portagli una bella pianta di mimosa, accompagnata da un avviso di sfratto dal Parlamento europeo. Lui non c’era…mi dicono sia rimasto in Polonia. Peccato. Ho comunque deciso di affiggere alla porta del suo ufficio l’atto. Lo vedrà quanto tornerà a Bruxelles.

Ovviamente si tratta di un atto simbolico, con cui ho voluto replicare alle sue affermazioni stupide e offensive, e invitarlo a rivedere radicalmente le sue esternazioni discriminatorie e sessiste (per le quali tra l’altro rischia la sospensione o una sanzione pecuniaria) e a rispettare le donne e le normative vigenti in tema di diritti e parità di genere.

Nell’attesa (spero) che il Parlamento europeo dia seguito alle nostre richieste di sanzione per Korwin-Mikke, un piccolo gesto simbolico per ricordagli che le meno intelligenti non siamo noi. Auguri a tutte.

 

 

 

Con il ministro Minniti a Bruxelles

Oggi ho deciso di celebrare la Giornata internazio...

Read more

Migranti: sì di Strasburgo a modifiche Trattati Dublino

Oggi ho deciso di celebrare la Giornata internazio...

Read more

Modifica a Trattato di Dublino è risultato straordinario

Oggi ho deciso di celebrare la Giornata internazio...

Read more